Qui lo posso dire

Qui lo posso dire:

lo posso URLARE

FORTE

Bruxelles, città che mi hai fatto battere il cuore,

al primo giro sul bus, tra le tue vie e quei romantici mattoncini e case e finestre armoniose

mi manchi davvero molto!

Ti penso tutti i giorni.

Bruxelles sei nel mio cuore e sei il mio sogno.

Desiderandoti fortemente chissà un giorno tornerò da te.

 

 

Annunci

scriveremozioni

Quando corri, per troppo tempo, in mezzo al mondo rumoroso, può capitare di assaporare il miracolo del tempo per te, quando lo riscopri.

Quando, con le unghie e con i denti, strappi al mondo quel miracolo del tempo per te.

Ed allora ti accorgi che è da troppo che non scrivi emozioni, delle tue emozioni e che passano solo fatti, troppo veloci.

E poi una notte, leggendo e leggendo, trovi qualche libro, qualche riga di poesia e prosa in cui cerchi te stesso e la tua storia, in fondo.

E pensi che anche tu, è arrivata l’ora, hai voglia di raccontare, di scrivere emozioni, quelle che devi catturare per non perdere te, dimenticato da troppo, troppo tempo.

Sono dunque qui, dal mio nuovo regno, che spero e mi auguro, prima di coprirmi di sogni, di riprendere con costanza la penna in mano o avere i tasti sotto le dita, per marcare vecchi e nuovi segni di me.